banner_sito

AMX International AMX "Ghibli"/A-1

 

Informazioni

Scheda tecnica

Nato da una specifica dell'Aeronautica Militare italiana per un sostituto di F-104G e G.91, l'AMX (inizialmente AM-X) fu progettato dall'allora Aeritalia (ora Alenia) in collaborazione con l'Aermacchi. Successivamente si aggiunse anche l'Embraer quando il Brasile aderì al programma nel 1980 per dotarsi del cacciabombardiere italiano. I collaudi iniziarono con sei prototipi, a cui se ne aggiunse un altro per la perdita del primo il 1° giugno 1984, ed il primo volo avvenne il 15 maggio 1984. nell'aprile 1989 l'aereo entrò in servizio nell'Aeronautica Militare italiana e sei mesi dopo in quella brasiliana (col nome di A-1) con un numero di esemplari costruiti arrivato a 192. L'AMX International ha presentato la versione AMX-ATA con la quali si propone di aggiornare il velivolo montando una versione del motore EJ-200 senza postbruciatore da 60 kN (derivato da quello dell'EF-2000) e dotato anche di radar ed equipaggiamenti avionica ognitempo. La versione AMX-T biposto da conversione operativa è stata invece la base della versione AMX-E da guerra elettronica dotata di pod ventrale ed equipaggiamenti interni.

Alenia AMX
Foto Alenia

Mappa Del Sito